Guida alla Francia

La Francia è il paese più esteso dell'Unione Europea con una popolazione di circa 66 milioni di abitanti, 12 dei quali vivono nella capitale, Parigi. Il paese confina con otto altri paesi europei: Spagna, Germania, Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Italia, Andorra e il principato di Monaco: la Francia è un paese di transito per raggiungere numerose destinazioni. Di conseguenza il Canale della Manica, che nel suo punto più tretto misura solo 20.6 miglia (circa 33km), è la via marittima più trafficata al mondo ed è la porta di ingresso in Europa per corrieri e autisti di tir e furgoni.

Raggiungere la Francia in traghetto è molto semplice, con una vasta gamma di servizi disponibili. Oltre alla tratta più conosciuta e popolare tra Regno Unito e Francia, che va da Dover a Calais, gestita da tre operatori (DFDS, P&O e My Ferry Link), il paese è anche servito da tratte tra Dover e Dunkerque (DFDS), Newhaven e Dieppe, Portsmouth e Le Havre (LD Lines), Portsmouth e Caen/St. Malo, Poole e Cherbourg, Plymouth e Roscoff (Brittany Ferries). Nel caso serva un trasporto più rapido, è disponibile il servizio via tunnel tra Folkestone e Calais offerto da Eurotunnel. Oltre alle tratte che attraversano la Manica, la Francia è anche collegata mediante traghetti a Irlanda, Channel Islands, Corsica, Spagna, Sardegna e Tunisia.

Essendo stato uno dei sei paesi firmatari del Trattato di Parigi del 1951, la Francia è un membro fondatore dell'UE, ed è membro dell'Eurozona. Durante il transito attraverso la Francia, gli autisti devono assicurarsi di avere i seguenti documenti: passaporto completo, patente per il mezzo guidato, e un documento del proprietario del mezzo che li autorizzi a guidarlo. Tale documento deve contenere la descrizione del rapporto tra l'impresa e l'autista e lo stato membro di residenza. Gli orari di lavoro e le leggi di registrazione sono quelle dell'Unione Europea, ed è necessaria una lettera di dichiarazione fornita dalla società che, nella lingua usata nel paese di transito, fornisce i dettagli per ottenere le registrazioni tachigrafiche precedenti. Gli autisti devono anche ricordare che è obbligatorio portare con sé i seguenti elementi: giacca catarifrangente per tutti gli occupanti del veicolo, triangolo di emergenza, set di lampadine di ricambio, etilometro. L'utilizzo di catene da neve è obbligatorio nel caso ci sia un cartello stradale che indichi 'Equipments Speciaux Obligatories'. Se un autista assume medicinali dietro prescrizione deve portare con sé una copia della prescrizione stessa, oppure dettagli della composizione del medicinale. L'utilizzo di telefoni cellulari è proibito tranne nel caso di utilizzo di dispositivi che non necessitino dell'uso delle mani. Corrieri e autisti sono anche invitati ad avere la carta verde dell'assicurazione e a portare la documentazione originale del veicolo. Nel caso il veicolo sia stato a noleggiato, è necessario avere il documento VE103 oltre ai moduli della compagnia di noleggio. Serve inoltre il modulo verde di trasporto per conto proprio se il veicolo è usato per la distribuzione per conto proprio.

Esiste un numero di autostrade a pagamento che dai porti attraversano il network stradale francese. Una lista completa delle strade e dei costi si può consultare su www.autoroutes.fr. Vengono inoltre applicate tariffe per l'utilizzo della Galleria del Monte Bianco – www.tunnelmb.com, e per la Galleria del Frejus – tunneldufrejus.com. Esistono dispositivi di pagamento elettronici del pedaggio che sono reperibili da diversi fornitori per eliminare il bisogno di fermarsi ai caselli per il pedaggio. Veicoli con peso superiore alle 3.5 tonnellate devono ricordare che, per quanto sia stata posticipata, sarà introdotta una “Eco Tax” francese che coprirà 15000km. Tutti i veicoli dovranno essere equipaggiati con un'unità di bordo compatibile (OBU). Alcuni dispositivi per il pedaggio saranno adattabili, altrimenti gli OBU dell'Eco Tax saranno disponibili in più di 400 punti nel territorio francese. I corrieri non saranno soggetti alla tassa poiché il peso non supera il limite delle 3.5t.

Per quanto riguarda le dimensioni dei veicoli, non ci sono restrizioni riguardo all'altezza; tuttavia, se il veicolo è superiore ai 4 metri è necessario accettare la responsabilità per qualsiasi danno, inclusi quelli causati ai ponti. E' raro trovare veicoli con altezza superiore ai 4,3 m; in ogni caso, i veicoli con altezza superiore non sono ammessi alla galleria del Frejus. Dal 2014 è richiesta una nuova configurazione per i sei assi per trasportare 44 tonnellate. Tale misura è accettata per sospensioni adatte alla strada, altrimenti il limite è fissato a 40 t. Qualsiasi operatore che ecceda questi limiti, o la larghezza di 2,5 m, deve prima consultarsi con il Departmente Directorate of Equipment.

Le regole ADR si applicano in tutta la Francia, e ulteriori restrizioni sono in vigore per i transiti attraverso il Tunnel Alpino – dichiarazioni separate, limite di velocità di 60km/h e una distanza di sicurezza di 200m tra i veicoli. Maggiori informazioni sono disponibili consultando il dipartimento Mission des Transports des matieres dangereuses, Tes. 00 33 1 408 11738. VCP e VCL hanno restrizioni di transito in Francia tra le 22 del sabato e le 22 della domenica, oltre che nei giorni festivi che sono il primo gennaio, Pasquetta, 1, 8, 9 e 20 maggio, 14 luglio, 15 agosto, 1 e 11 novembre e 25 dicembre. Altre restrizioni per il fine settimana, tra le 7 e le 19 al sabato e dalle 24 alle 22 della domenica, sono applicate a veicoli

che trasportano ADR. E' inoltre comune, durante i periodi di disgelo, che le strade in Francia siano chiuse con un preavviso molto breve. Ci sono annunci via radio e cartelli di chiusura delle strade che impongono agli autisti di fermarsi immediatamente se guidano veicoli con un peso superiore alle 6t. I limiti di velocità in Francia variano, in base al tipo di strada e alle dimensioni del veicolo. Come regola generale, gli autisti di furgoni corrieri sotto le 3,5 t sono soggetti ad un limite di 50 km/h nei centri abitati, 90 km/h su strade statali (80 km/h se la strada è bagnata), 110 km/h nelle superstrade (100 km/h in caso di strada bagnata), e 130 km/h nelle autostrade (110 km/h quando bagnato). I veicoli compresi tra 3.5 t e 12 t hanno limitazioni di 50 km/h in centri abitati, 80 km/h in strade aperte e 90 km/h sia su superstrade che autostrade. Per autisti di tir con peso superiore alle 12 t il limite di velocità è fissato a 60 km/h per le strade aperte e in generale è limitato a 80 km/h. Questi limiti sono applicati severamente, e gli autovelox sono impiegati in modo frequente. E' anche utile ricordare che in Francia i dispositivi di rilevamento autovelox (inclusi quelli inseriti nei sistemi di navigazione satellitare) sono illegali. I trasgressori rischiano multe immediate, e se eccedono il limite di più di 25 km/h possono vedersi ritirata la patente.

In caso di emergenza, telefonare ai seguenti numeri:

17 o 112 per la Polizia

18 o 112 per i Vigili del Fuoco

15 o 112 per il servizio ambulanze

Ulteriori dettagli riguardanti le informazioni sopracitate si possono ottenere consultando:

Dipartimento dei Trasporti Francese: www.developpment-durable.gouv.fr

Federation Nationale des Transports Routiers (FNTR) fntr@fntr.fr

Association Francais du Transport Routier International (AFTRI) aftri@aftri.fr

Bandiera Nazionale:

Traghetti merci - Cerca e prenota

Ven, 19 Apr 2019
Sab, 20 Apr 2019
Hai bisogno di aiuto?